Lettori Portfolio


Alberto Prina

Alberto Prina

Ha intrapreso la professione fotografica solo di recente, ma è fotografo da sempre. Dopo la laurea in fisica, nel 1989 non ha più potuto ignorare la sua passione e ha fondato a Lodi il Gruppo Fotografico Progetto Immagine, punto di riferimento per gli appassionati del territorio.
Dal 2010, sempre a Lodi, è anche ideatore e coordinatore del Festival della fotografia etica. Collabora con eventi, festival e gallerie per promuovere il fotogiornalismo e la fotografia documentaria e, in qualità di docente, organizza corsi e workshop sul linguaggio per immagini e sul reportage. Come fotogiornalista, ha sviluppato complessi progetti sulla comunicazione fotografica e la fotografia collaborativa. Dirige inoltre uno spazio espositivo, che fa da laboratorio di creazione e luogo di condivisione della cultura.


Disponibilitàdomenica 15 settembre ore 9.20-12.20

Alessandro Curti

Alessandro Curti

Appassionato di social media, di arte contemporanea e di fotografia in tutte le sue espressioni, è socio di Still Love srl e responsabile delle comunicazioni presso la galleria Still Fotografia e presso Still Masterclass, con sede a Milano.
È inoltre fondatore e curatore di Still Young, progetto dedicato ai giovani talenti emergenti, ospitato con un’iniziativa speciale anche al SI FEST 2019. Accanto ai diversi ruoli ricoperti all’interno di Still, organizzazione che realizza un’ampia varietà di progetti sul mondo della fotografia, Alessandro Curti è attivo anche come collaboratore e redattore per le riviste mensili «Il Fotografo» e «N Photography» e come collaboratore esterno per «Lampoon». È inoltre cofondatore dell’associazione culturale L’Art9.


Disponibilitàsabato 14 settembre ore 9.20-12.20
domenica 15 settembre ore 9.20-12.20
 
Le letture di Alessandro Curti sono riservate ai fotografi dai 18 ai 35 anni.

Alice Siracusano

Alice Siracusano

È orgogliosa “mamma” di Luz, agenzia di content marketing cui ha dato nuova vita nel 2017, a partire dall’eredità dell’agenzia Grazia Neri. La missione che si prefigge è quella di trovare, salvaguardare e diffondere storie basate sulla verità dei fatti, sulla rilevanza per il pubblico e sull’autorialità. Prima di intraprendere la nuova attività, ha lavorato nel marketing, sperimentandone varie prospettive: dall’e-commerce per aziende come Samsung, Google e Yoox, alla strategia pubblicitaria di grandi agenzie internazionali. Grazie a queste esperienze, ha maturato la convinzione che chi opera nella comunicazione deve usare in modo responsabile le possibilità di disintermediazione e di grande visibilità che i media digitali offrono. Con la sua agenzia, ha scelto di usarle per uno scopo preciso: produrre contenuti che facciano riflettere combattendo i pregiudizi.


Disponibilitàsabato 14 settembre ore 9.20-11.20

Antonio Carloni

Antonio Carloni

Dopo anni passati dietro l’obiettivo fotografico, ha deciso di intraprendere un nuovo e personalissimo viaggio, seguendo un sogno iniziato in maniera inconsapevole ed evolutosi poi in un progetto ambizioso: quello di creare nella sua città natale, Cortona, una manifestazione dedicata alla fotografia internazionale. Nel 2011, insieme ad alcuni amici, ha così fondato l’associazione culturale Onthemove e ha deciso di costruire un festival dedicato a un tema da sempre documentato, illustrato e raccontato nelle maniere più disparate: il viaggio. Di quella manifestazione internazionale, che ha assunto il nome di Cortona On The Move, oggi è il direttore.


Disponibilitàdomenica 15 settembre ore 9.20-12.20
 
Sarà possibile iscriversi alle letture di Antonio Carloni esclusivamente durante le giornate inaugurali di SI FEST.

Claudio Composti

Claudio Composti

è curatore indipendente, art dealer e fondatore-direttore artistico di mc2gallery, galleria milanese specializzata in fotografia. Nel 2016 ha creato la piattaforma online Periscope Photoscouting, per la scoperta e la valorizzazione di giovani fotografi italiani e internazionali. Dal 2018 è inoltre consulente e direttore artistico per la collezione privata dell’Hotel Plaza et de Russie di Viareggio, di cui gestisce le residenze d’artista e le mostre nella galleria espositiva in preparazione. Folio reviewer in importanti festival, collabora con Leica come curatore delle mostre di fotografia ospitate nelle sedi di Milano e Roma e nel 2019 ha insegnato al master di fotografia dell’istituto Raffles Milano. È inoltre autore di un saggio sul mercato della fotografia, pubblicato nel libro di Maddalena Mazzocut-Mis e Chiara Spenus Fermo immagine.


Disponibilitàsabato 14 settembre ore 9.20-12.20
domenica 15 settembre ore 9.20-12.20

Enrico Stefanelli

Enrico Stefanelli

Fotografo, giornalista e curatore, insegna in diversi workshop fotografici ed è fondatore e direttore artistico di Photolux Festival, biennale di fotografia che si svolge a Lucca. Ha curato numerose mostre, tra cui Cadetti di Paolo Verzone nell’ambito dei Rencontres d’Arles, e in qualità di membro della giuria o esperto per letture portfolio ha preso parte a eventi e festival internazionali in Italia, Francia, Svizzera, Polonia, Finlandia, Germania, e anche in Russia, Cina, Australia, Stati Uniti, Malaysia, Argentina e Brasile. Per conto della World Press Photo Foundation, fino al 2018 è stato membro del comitato di nomina della Joop Swart Masterclass e attualmente ricopre lo stesso incarico per il 6 x 6 Global Talent Program.


Disponibilitàdomenica 15 settembre ore 9.20-12.20

Fabio Castelli

Fabio Castelli

Sino al 2000 imprenditore siderurgico e dell’information technology, ha sempre coltivato la passione per l’arte e il collezionismo e negli anni Ottanta è stato socio della galleria Daverio di Milano. Nel 2001 è diventato consulente della Direzione centrale e del settore Musei e mostre del Comune di Milano, iniziando a collaborare anche con la casa d’aste Farsetti. Dal 2003 al 2008, è stato promotore e direttore artistico della galleria Fotografia Italiana e direttore responsabile di «Pagine di Fotografia Italiana». Nel 2011 ha quindi ideato MIA Photo Fair, fiera internazionale dedicata alla fotografia e all’immagine in movimento.
Da questa manifestazione, di cui è direttore artistico, nel 2017 è nata MIA Photo Fair Projects, partner privilegiato per la realizzazione di progetti e strategie di comunicazione rivolte al mondo della fotografia.


Disponibilitàsabato 14 settembre ore 15-18
domenica 15 settembre ore 9.20-12.20

Fulvio Merlak

Fulvio Merlak

Si occupa di fotografia dai primi anni Sessanta. Presidente, dal 1983, di un’associazione fotografica triestina, il Circolo Fincantieri-Wärtsilä, negli anni Ottanta e Novanta è stato prima delegato provinciale e poi regionale della Federazione italiana associazioni fotografiche (Fiaf). Dal 1991 svolge attività di operatore culturale nell’ambito della comunicazione visiva: ha curato la pubblicazione di volumi fotografici e coordinato la realizzazione di festival e rassegne, promuovendo anche seminari e corsi avanzati di lettura dell’immagine. Dopo aver vissuto le esperienze di consigliere e vicepresidente della Fiaf, dal 2002 al 2011 è stato presidente della federazione, per poi diventarne presidente d’onore. Dal 2011 al 2014 è stato direttore del Centro italiano della fotografia d’autore di Bibbiena e membro del comitato scientifico del Centro di ricerca e archiviazione della fotografia di Spilimbergo. Attualmente è direttore della collana «Monografie» e del dipartimento manifestazioni della Fiaf (e, pertanto, anche di Portfolio Italia).


Disponibilitàsabato 14 settembre ore 9.20-12.20
sabato 14 settembre ore 15-18

Giovanni Pelloso

Giovanni Pelloso

Giornalista e critico per le pagine milanesi del «Corriere della Sera» e per il settimanale «ViviMilano», nonché caporedattore e staff editor delle riviste «Il Fotografo», «N Photography», «Photo Professional» e «Digital Camera Magazine». Coautore del Dizionario mondiale della fotografia, si occupa di sociologia dei consumi e di pubblicità, è docente al master in fotografia all’Accademia di belle arti di Brera e insegna storia e critica della fotografia all’istituto Raffles Milano. Dal 2005 svolge inoltre attività didattica e di ricerca presso l’università IULM. Ricercatore associato dell’Acquario civico di Milano, è tra gli ideatori del contest Unpublished Photo. Tra le ultime mostre curate: Beyond the Portrait di Greg Gorman, Humanscape di Giuseppe Mastromatteo, Le Temps retrouvé di Alain Laboile e Polaroids and More di Gian Paolo Barbieri.


Disponibilitàsabato 14 settembre ore 15-18

Leonello Bertolucci

Leonello Bertolucci

Nato in Liguria e approdato a Milano negli anni Ottanta, ha intrapreso la strada del reportage fotografico, lavorando con testate e agenzie italiane, per poi avviare collaborazioni con realtà internazionali come l’agenzia Sygma di Parigi. Sue foto sono apparse su «Time», «Newsweek», «Stern», «Paris-Match», «Epoca», oltre che in libri e mostre. Attualmente lavora come fotografo contributor per Getty Images. È attivo inoltre come consulente editoriale e photo editor, scrive sulla rivista «Il Fotografo», cura un blog per «Il Fatto Quotidiano» e insegna in corsi e scuole di fotografia. Oltre che di diversi volumi fotografici (il più recente è Bolli sul filo), è autore anche del libro Professione Photo Editor e di 55 fotograforismi. Nelle edizioni Pulcinoelefante, le sue fotografie giocano con testi – tra gli altri – di Alda Merini, Tonino Guerra, Enzo Sellerio.


Disponibilitàsabato 14 settembre ore 9.20-12.20
sabato 14 settembre ore 15-18

Nathalie Leleu

Nathalie Leleu

Ha lavorato a lungo al Museo nazionale di arte moderna di Parigi (Centro Georges Pompidou) come responsabile della gestione e dello studio delle collezioni museali, e poi anche dei fondi della Biblioteca Kandinskij. Tra il 2012 e il 2016, sempre nella capitale francese, si è dedicata alla ricerca e alla realizzazione di progetti editoriali per il Museo nazionale Picasso. La sua attività di curatrice di mostre fotografiche l’ha portata in Italia, in Siria e in Perù. Ha insegnato in istituti prestigiosi come Sciences Po (Parigi) e la Sorbona (sedi Parigi e Abu Dhabi). È autrice di testi, articoli e libri sulla storia dell’arte del ventesimo e ventunesimo secolo, sulla gestione delle collezioni museali e delle tecnologie impiegate nella museografia e nell’arte. La fotografia, tanto artistica quanto documentaria, è sempre stata al centro delle sue indagini.


Disponibilitàsabato 14 settembre ore 15-18
 
Le letture si terranno in italiano o francese.

Samuele Pellecchia

Samuele Pellecchia

Ha iniziato a lavorare come fotografo documentarista nel 1999, dopo gli studi in filosofia, e nel 2004 ha fondato a Milano l’agenzia fotografica Prospekt, di cui è direttore. Collabora stabilmente con «New York Times», «International Herald Tribune», «Russian Reporter» e ha pubblicato sulle maggiori riviste internazionali i suoi reportage da Kosovo, Palestina, Georgia, Afghanistan, Sri Lanka, Laos, Cina, Cuba, Haiti e altre nazioni. Nel 2006 e nel 2009, si è aggiudicato il premio giornalistico Enzo Baldoni.
Il suo progetto Close to Me è stato presentato al festival Les Rencontres d’Arles nel 2011 e più volte in Italia e in Georgia. Ha lavorato anche con il video, creando installazioni e documentari. Il suo The Iron Curtain Diaries è stato selezionato nel 2009 dal concorso Web Documentary di France24 e RFI, e nel 2010 dall’International Documentary Film Festival di Amsterdam. Tra i suoi lavori più recenti, la mostra fotografica Ti ricordi Brèžnev? (2018).


Disponibilitàsabato 14 settembre ore 9.20-12.20
sabato 14 settembre ore 15-18

Sebastiano Leddi

Sebastiano Leddi

È un editore indipendente. Formatosi nei primi anni Duemila alla Scuola civica di cinema, televisione e media, ha iniziato a lavorare come produttore e regista per documentari, pubblicità e TV.  Approdando in un nuovo settore professionale, l’illuminazione per lo spettacolo, sin dal 2006 ha avuto modo di collaborare con artisti come Peter Greenway, Robert Wilson e John Turturro, prima di una nuova svolta nel 2009: dopo un progetto per una mostra di Anish Kapoor e una serie di eventi organizzati alla Fabbrica del Vapore di Milano, si è specializzato fino a diventare event manager e promoter. Nel 2011 il primo incontro con la fotografia, grazie a Gloria Maria Cappelletti e all’agenzia americana Management + Artists, dove ha partecipato per diversi anni alla gestione di un roster di fotografi internazionali. A coronamento di questo ricco e frastagliato percorso, nel 2018 ha fondato «Perimetro», un community magazine che racconta Milano attraverso lo sguardo di una moltitudine di fotografi.


Disponibilitàsabato 14 settembre ore 9.20-12.20
domenica 15 settembre ore 9.20-12.20