Assegnati i premi "Si Fest 2019"

Premio Lanfranco Colombo a Mariagrazia Beruffi

Vincitrice del premio "Lanfranco Colombo" 2019 è l’autrice triestina Mariagrazia Beruffi, con il suo progetto “Chinese Whispers”, che si aggiudica l’esposizione straordinaria nella prossima edizione del SIFEST. Citando la motivazione, il lavoro è stato scelto per “l’incisività con cui l’autrice ha descritto il particolare momento contraddittorio che i giovani cinesi stanno vivendo, in contrasto con le tradizioni di un passato sempre più distante, ma nel contempo alla ricerca della loro identità, delle loro radici e del loro profondo legame con la natura”. 

Secondo posto a Nicole Marchi, di Roncofreddo (FC), con il portfolio “Le tre case”, selezionato “per la delicatezza e la profondità con le quali l’autrice è riuscita a raccontare tre generazioni della sua famiglia, di origini contadine, attraverso la descrizione dei luoghi – le tre case – dove le figure materne hanno vissuto”.

Novità di questa edizione del festival il Premio Speciale 10FF, istituito per celebrare la decima edizione di SIFEST OFF, la sezione indipendente di fotografia e arti visive. Quest’anno era stata lanciata una open call che ha chiamato artisti emergenti e fotoamatori a cimentarsi sul tema Ways of Worldmaking, riflettendo sui diversi modi di costruire il mondo, a partire dalla riflessione del filosofo statunitense Nelson Goodman sull’esistenza di una pluralità di mondi, tutti interessanti nella stessa misura. I lavori sono stati valutati da una giuria d’eccezione: Denis Curti, direttore del SIFEST, Giovanni Pelloso, critico e giornalista de “Il Corriere della Sera” e staff editor de “Il Fotografo”, Francesca Donatelli del Festival FotoConfronti di Bibbiena e Luana Rigolli del Festival DieciXDieci di Gonzaga. Vincitori di questo Premio Speciale sono risultati i progetti di Jessica Raimondi, Serena Vittorini e Giulia Pasqualin.

Altra novità del SIFEST 2019 la possibilità, per alcuni progetti meritevoli, di essere esposti nell’edizione 2020 della MIA Photo Fair. La decisione della giuria, composta fra gli altri anche da Fabio Castelli, fondatore e direttore della manifestazione milanese, è ricaduta su Ulderico Tramacere, Giuliano Reggiani, Mariagrazia Baruffi, Roberto Montanari.