SIFEST al MIA

SI FEST al MIA Photo Fair



Per la XXVIII edizione di SI FEST è attiva una collaborazione con il MIA Photo Fair, rappresentato a Savignano dal suo direttore Fabio Castelli.
 
Grazie a questo paternariato, SI FEST allestirà uno spazio presso il MIA Photo Fair 2020, in programma dal 19 al 22 marzo a Milano, in cui presentare gli elementi che caratterizzano particolarmente il Festival.
 
Presso tale spazio, verranno infatti esposti i migliori progetti che avranno partecipato alle letture portfolio 2019 e che saranno stati scelti dalla Giuria del Premio Portfolio SI FEST 19 ‘Lanfranco Colombo’ a cui prenderà parte anche Fabio Castelli.
 
Verrà poi messo in risalto il Fondo Marco Pesaresi. Depositato dalla madre Isa Perazzini a Savignano sul Rubicone, nei locali di Palazzo Vendemini, con lo scopo di conservarlo, catalogarlo e valorizzarlo nel tempo, l’archivio conta oltre 55.000 documenti fra negativi, provini a contatto, stampe, diapositive, fotografie. Un patrimonio che periodicamente SI FEST si impegna a mostrare e a promuovere tramite esposizioni, produzioni e pubblicazioni. Al MIA saranno messe in mostra stampe inedite assieme a una scelta di libri fotografici pubblicati negli anni.
 
Accanto a questi, ad anticipare il tema SI FEST 2020, sarà dedicato un corner a IDE – Reconstruction of Identities, il progetto finanziato dall'Unione Europea sul bando EACEA 32/2017 del Programma Europa Creativa di cui il Comune di Savignano è capofila.
L’esperienza coinvolge quattro diversi soggetti, differenziati per caratteristiche territoriali e tipologia: il Comune di Savignano sul Rubicone, che porta nel progetto l'esperienza del SI FEST, nato nel 1992 da una intuizione del Circolo Fotografico di Savignano e di Lanfranco Colombo, il CPF - COPENHAGEN PHOTO FESTIVAL, nato nel 2010 e cresciuto fino a diventare il più grande festival scandinavo, la fondazione olandese NOOR, che riunisce giornalisti, autori, fotografi, artisti e cineasti da tutto il mondo, e l'agenzia culturale internazionale spagnola AD HOC con sede a Saragozza. Obiettivo del progetto è la ricostruzione delle identità di una comunità e del suo territorio attraverso la fotografia contemporanea attivando residenze fotografiche, scambi di esperienze di ricerca, e organizzando workshop, masterclass e mostre.
In occasione della XXIX edizione di SI FEST il programma di mostre e attività sarà dedicato al tema dell’identità includendo e presentando gli esiti delle varie ricerche e dei laboratori che in due anni saranno stati svolti dai quattro partner e dai fotografi incaricati. Un nucleo espositivo in anteprima delle campagne fotografiche eseguite dai fotografi e un focus sugli esiti dei progetti territoriali che IDE ha attivato coinvolgendo le varie comunità cittadine, le associazioni locali e gli istituti scolastici saranno oggetto di un percorso espositivo nello stand.